View case history...

una storia di sofferenza ambientale Italy
Contamination level: Severe illness! Forced to abandon a home.
Author: Angela Created: 24 Jun 2010 Updated: 24 Jun 2010 Viewed: 3579 time(s)
CENTRALE ELETTRICA
Power Plant
This case file has 1 entry and no comments yet

Ecco, ci vuole raccontare la sua storia. Created: 24 Jun 2010
ANNA MARIA, CHE HA ABITATO QUALCHE ANNO VICINO ALLA CENTRALE ELETTRICA DI VIA BEVERARA A BOLOGNA, CI RACCONTA CON CORAGGIO LA SUA STORIA DI SOFFERENZA
Si è ammalata di carcinosi peritoneale al 4 grado con 6 cicli di chemioterapia a carico. Sta male, ma ha uno spirito meraviglioso, con coraggio e determinazione è pronta a continuare a denunciare anche se questo le ha dato dei problemi. Insieme a lei ci poniamo alcune domande:
- si può pensare che ci siano gli elementi per potere attribuire agli anni vissuti in Via Beverara il deteriorarsi della sua situazione biologica al punto da contribuire allo svilupparsi del cancro che adesso ha?
- come mai, nonostante Anna Maria abbia dettagliatamente documentato con certificati medici tutta la sia situazione sanitaria unitamente a quella di alcuni vicini, non si è ancora proceduto ad una indagine epidemiologica mirata che potrebbe evidenziare possibili correlazioni con l'inquinamento elettromagnetico?

Ecco, ci vuole raccontare la sua storia.

Anna Maria, residente a Bologna, ci parla della sua situazione particolarmente critica. Dal 1994 al 1999 ha vissuto in Via Beverara, vicinissima ad una centrale elettrica collocata in zona circa nel 68, ritenuta obsoleta al momento della denuncia della signora (le case e la scuola sono state costruite successivamente, circa nell'85). I lavori di modernizzazione della centrale sono stati fatti solo nel corso dell'ultimo anno della sua permanenza. In occasione della fuoriuscita di un liquido pericoloso PCB contenente diossina, circa 100 litri versati in cortile da dei barili malmessi, poco dopo il trasloco, Anna Maria ha presentato un esposto alla Procura (1999-2000). Ha avuto dai NAS copia della multa di 60 milioni di lire fatta all'ENEL. Inoltre i NAS le hanno dato anche copia dei certificati medici di alcuni vicini di casa morti per cancro nel periodo in cui anche lei abitava in Via Beverara (13 di cui 8 specificatamente per cancro).
Dopo pochi mesi dal suo trasferimento vicino alla centrale è cominciato quasi subito il suo calvario sanitario: le è stata certificata una sideremia da cui è completamente guarita appena si è allontanata cambiando casa. Dopo circa 4 anni di cura prendendo acido folico e ferro che comunque non le contavano niente in quanto i valori che risultavano dagli esami erano sempre uguali, è bastato allontanarsi dalla centrale perché salissero subito l'emoglobina e il ferro. Dal medico di base le è stato consigliato e CERTIFICATO di dovere cambiare casa attribuendo come causa l'inquinamento elettromagnetico. Ogni anno le faceva un certificato analogo per il Comune per supportare la sua richiesta di cambio di alloggio, trovato dopo 5 anni.
Il valore del CA125 viene tenuto sotto controllo. Cosa ne pensate?

Google translation from Italian to English:
Anna Maria, who lived YEAR CLOSE TO SOME OF POWER PLANT IN BOLOGNA VIA Beverara, tells us courage its story of suffering
Became ill with peritoneal carcinomatosis at 4 degree to 6 cycles of chemotherapy depend on. Is bad, but has a wonderful spirit, courage and determination is ready to continue to complain even if it gave problems. Together with you we ask some questions:
- You may think that there are elements to be able to give to the years lived in Via Beverara the deteriorating situation in the biological point of developing the cancer that has now?
- Why, in spite of Anna Maria has recorded in detail with all the medical certificates and health status along with that of several neighbors, has not yet carried out a targeted epidemiological investigation that could highlight possible correlations with the electromagnetic pollution?

Here, we want to tell his story.

Anna Maria, living in Bologna speaks of his situation particularly difficult. From 1994 to 1999 he lived in Beverara Street, close to a power plant located in the area about 68, considered obsolete at the time of the complaint of Mrs. (houses and schools were built later, about 85). The modernization work of the facility were made only during the last years of his stay. At the release of a hazardous liquid PCBs containing dioxin, about 100 liters paid in the courtyard of barrels shabby, shortly after the move, Anna Maria has submitted a complaint to the Prosecutor (1999-2000). He had a copy of the NAS fine of 60 million pounds made by ENEL. Moreover, the NAS have also given copies of medical certificates to some neighbors cancer deaths in the period when she lived in Via Beverara (13 of which 8 are specifically for cancer).
After a few months after his move near the center almost immediately began his medical ordeal: the has been certified by a serum iron which is fully healed just moved away moved. After about four years taking care of folic acid and iron that still does not count anything as were the values from the tests were always the same, it took away from the central ascend immediately because the hemoglobin and iron. From the practitioner was recommended and CERTIFICATE having to change house as attributing the cause electromagnetic pollution. Each year, made a similar certificate for the City to support its request for a change of accommodation, found after 5 years.
No comments yet.   Click here to write a comment.